Via Istria 2/A - Notaresco
Resort: 085.895.333 - Spa: 371.366.88.60

La Costa dei Trabocchi è il tratto di litorale della provincia di Chieti, in Abruzzo. I trabocchi sono antiche macchine da pesca su palafitta tipiche dei paesi sul mare di questa zona.Ogni borgo e paese ha mantenuto intatte le sue tradizioni legate alla pesca e non solo.

dove si trova?

La costa dei Trabocchi corrisponde al litorale Adriatico della provincia di Chieti caratterizzato dalla presenza del trabocco, una vecchia macchina da pesca su palafitta. La costa si snoda lungo Strada statale 16 Adriatica, da Francavilla al Mare fino a San Salvo, passando per Ortona, Fossacesia, San Vito Chietino e Vasto. Il tratto di costa abruzzese parte da Ortona, dove tra spiagge protette da rupi e mare azzurro potrete scoprire anche gli angoli suggestivi della cittadina. Non perdete una visita al Castello Aragonese.

cosa vedere?

Lungo i 133 km di costa potrete trovare spiagge spettacolari, immerse nel verde e protette da riserve naturali. Una delle più belle è la spiaggia di Punta dell’Acquabella, all’interno della Riserva di Punta dell’Acquabella a Ortona. Si tratta di una spiaggia di ciottoli e acqua turchese protetta da una falesia. E’ qui che troverete il primo trabocco. Punta dell’Acquabella si raggiunge percorrendo un sentiero che dalla falesia scende fino al mare.  Lungo il litorale di Ortona non perdete la spiaggia di Ripari di Giobbe dove troverete mare cristallino, faraglioni di roccia che salgono fino ad una falesia verde.

A San Vito c’è la bellissima spiaggia di Calata Turchino che prende questo nome proprio dal colore del mare. Nelle vicinanze potete raggiungere le spiagge selvagge di Rocco Mancini e Valle Grotte.

La Spiaggia di Mottagrossa si trova all’interno della Riserva naturale di Punta Aderci, una distesa di ciottoli con mare turchese. E’ frequentata da naturisti.

Sempre all’interno della Riserva di Punta Aderci a Vasto, troverete la bellissima spiaggia di Punta Penna, una delle più belle del litorale, con sabbia dorata e mare turchese.

La spiaggia del Cavalluccio, protetta da una scogliera, si trova a Rocca San Giovanni, ed è caratterizzata da un trabocco ancora funzionante ed un faraglione.

Cosa fare?

Il mare d’Abruzzo è limpido, selvaggio e ricco di fascino. Un fascino dato non solo dalla natura ma anche da quelle misteriose architetture dei trabocchi, antiche strutture per la pesca protese sul mare, che con le loro vecchie reti, gli antichi utensili di lavoro e la loro particolarissima struttura rendono l’atmosfera magica. Luogo ideale per rilassarsi, trascorrendo una giornata tra mare e buona tavola. Numerosi sono infatti i ristoranti tipici, dove poter mangiare pesce fresco.

E se proprio non siete convinti, l’unico modo per togliervi ogni dubbio è di partire alla volta della Costa dei Trabocchi. Un consiglio: aprite bene gli occhi e lasciatevi conquistare da questa terra. Numerose sono le visite nei i trabocchi in cui vi sarà spiegata la loro struttura particolarmente leggera e le loro antiche funzionalità. Ne rimarrete stupiti!